×

CREATE ACCOUNT

Per non aver brutte sorprese in vacanza…

by / / Articoli newsletters, Professione e normativa

di Redazione

Dal 1° gennaio 1993 gli Stati membri dell’Unione Europea sono uno spazio unico di libera circolazione per persone, merci e capitali. Quindi, i viaggiatori che si spostano dall’uno all’altro dei Paesi dell’Unione Europea, possono portare con sé i beni acquistati in qualunque esercizio commerciale senza alcuna limitazione o formalità. Fanno eccezione alcune categorie di prodotti come tabacchi lavorati, alcol e bevande alcoliche per i quali sono previste delle soglie indicative, di seguito riportate, relative ad acquisti effettuati da privati. Inoltre, anche in funzione di taluni ulteriori criteri come, ad esempio, le modalità di trasporto o l’attività commerciale svolta dal detentore, detti beni potrebbero comunque essere considerati acquistati per scopi commerciali. In questo caso la loro circolazione sarà soggetta a documenti amministrativi di accompagnamento.

PRODOTTI DEL TABACCO : Sigarette 800 pezzi* oppure Sigaretti (massimo 3 g. ciascuno) 400 pezzi oppure Sigari 200 pezzi oppure Tabacco da fumo 1 Kg. *“N.B. Per le provenienze da Bulgaria, Croazia, Lettonia, Lituania, Romania, Ungheria, la limitazione è ridotta a 300 pezzi”.

ALCOL E BEVANDE ALCOLICHE: Alcol o bevande alcoliche con gradazione superiore a 22% 10 litri-Alcol o bevande alcoliche con gradazione non superiore a 22% 20 litri-Vino 90 litri di cui 60 litri di vino spumante-Birra 110 litri.

VALUTA:  Il trasporto al seguito di denaro contante o di valori assimilati è libero per importi complessivi inferiori a 10.000 €. È invece necessario compilare una dichiarazione, da sottoscrivere e depositare esclusivamente presso gli uffici doganali al momento dell’entrata nello Stato o in uscita dallo stesso, quando si trasportano somme pari o superiori a 10.000 €.

E ANCORA: fare attenzione a spostarsi con animali, piante, pellicce, coralli, avorio, beni culturali, armi o acquistare moto, autoveicoli (siano essi nuovi che usati) in uno dei Paesi UE. Non che non si possa fare ma opportuno essere informati sui vincoli e documenti necessari.

Ricorda che la libera circolazione delle merci, pilastro della UE, non significa scorrazzare per i 28 Paesi con tutto ciò che ci piace! Prima di partire consultate sempre la “Carta del Viaggiatore” sul sito dell’Agenzia delle Dogane. Da oggi è disponibile anche l’app.  Viaggia preparato, viaggia spensierato!

  • Pin It
TOP